w o r (l) d s

worlds inside words – Let your imagination run wild

Cookie warning! Attenzione ai “biscotti”

In attesa di essere in grado d’impostare un banner decente (…chissà se succederà…) preciso quanto segue:

premesso che il titolare e amministratore del presente blog non conosce né può disporre delle dinamiche di gestione dei dati di Automattic e del portale wordpress, si precisa che il titolare non ha inserito – e non utilizza – alcun cookie di profilazione. Gli unici cookie di cui il blog si avvale sono cookie tecnici, che sono indispensabili per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche completamente anonime e di social icon che consentono di condividere gli articoli sui social network. Inoltre sono presenti alcuni widget testuali i cui cookie e relativi dati sono gestiti direttamente dai social network a cui rimandano. In tal senso, la navigazione sul presente blog, ovvero la selezione di un elemento dello stesso, comporta la contestuale ed implicita prestazione da parte dell’utente del consenso all’uso di tali cookie.

Maggiori informazioni nella sezione Privacy – Cookie, che deve essere letta attentamente!

Thanks

F.

bite- 010

David Grossman – Qualcuno con cui correre – Someone to run with (2001 – Arnoldo Mondadori Editore)

Quote: “faccio voto, da oggi in poi, e per tutto il resto della vita, di guardare sempre il mondo con meraviglia”

Un libro indimenticabile, che entra nel cuore tagliente come un coltello e dolce come il miele. Forte e commovente. Tutti hanno bisogno di qualcuno con cui correre…

Unforgettable. A story able to reach the deepest part of the heart; sharp as a knife and sweet as honey. Grossman is a wizard

soundtrack: Mikky Ekko – Smile ; U2 – Where the streets have no name

IMG_6889.JPG

Mancarsi – Diego De Silva (Giulio Einaudi Editore, 2012)

mancarsi definitiva

Quotes

A sconvolgerla e insieme a legarla nel profondo era stato sentire quanto lui si fidasse della forza delle sue braccia, quasi avesse dimenticato di tenersi ad un corpo di donna  e lo trattasse senza più riguardo  e delicatezza, come quello di un amico, un fratello o anche un estraneo, un uomo robusto che in quel momento fosse fisicamente capace di pareggiare la sua forza e restituirgliela in forma di rassicurazione e di coraggio. E fu allora, innamorandosi, che Irene scoprì di avere braccia forti, più forti di quanto avesse mai pensato.

Egualmente tristi, egualmente soli; stessa città e stessi posti. Sono fatti l’uno per l’altra, ma non si incontreranno mai. Troppo lontani.
Un libro breve (98 pagine), ma intenso: introspettivo, drammaticamente reale e profondo. Trama e metrica intelligenti; descrizioni senza fronzoli o inibizioni e due personalità che riempiono le pagine (e il cuore del lettore), fondendosi con le emozioni che inevitabilmente scaturiscono dalla lettura. Un libro non facile da digerire, soprattutto per cuori sensibili, ma bello.

Colonna sonora: Stay – Hurts; Fix You – Coldplay e You Found me – The Fray.

*

Both sad, both alone. Same city and same places. They are made for each other, but they will never meet. Too far away.
A short (98 pages), but intense book: introspective, dramatically real and deep. A smart plot and a dynamic metric. Descriptions without frills or inhibitions and two personalities that fill the pages, merging with the emotions that inevitably arise from reading. A book that is “not easy to be digested”, especially for sensitive hearts, but beautiful.

Soundtrack: Stay – Hurts; Fix You – Coldplay and You Found Me – The Fray.

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 143 follower