AMAZING JACK LONDON

di w o r (l) d s

JACK LONDONQuote

Un osso al cane non è carità. Carità è l’osso diviso con il cane, quando sei affamato quanto il cane”

*

Credo di essermi innamorata di Jack London una prima volta quando a scuola mi diedero da leggere il Richiamo Della Foresta… a cui seguì Zanna Bianca e gli altri racconti del Nord.
Poi ci siamo presi un periodo di pausa, fino a qualche anno fa, quando, complice la copiosa “riserva letteraria” accumulata dai miei genitori nel tempo, ho trovato nell’armadio alcuni dei romanzi di London: “Martin Eden”, “La Strada e il “Tallone di Ferro” (originali anni 70; un cimelio!).
Ed è stato lì, leggendo Martin Eden, che mi sono ri–innamorata di London; un grande narratore di vita, storia e di meravigliose avventure.

Frances

Jack London – Jhon Griffith London – nacque a San Francisco nel 1876. Interruppe presto gli studi per esercitare i più svariare mestieri (marinaio, cacciatore, cercatore d’oro), studi che riprese più tardi, iscrivendosi all’università di California. Dedicatosi alla letteratura, i suoi libri gli procurarono una vasta popolarità. Morì nel 1916. Le sue ricche esperienze di vita si riflettono nei suoi romanzi”.

*

I think I fell in love with Jack London for the first time in school when I had to read “The call of The Wild”, followed by “White Fang and other stories of the North”.

Then we took a “break”, until a few years ago when, thanks to the abundant “literary reserve” accumulated by my parents, I found in the closet some of Jack London’s novels: “Martin Eden”, “The Road “and the” Iron Heel “(original from the 70’s, a relic!).
And it was there, reading Martin Eden, that I fell in love again with Mr. London; a great storyteller. A storyteller of life, history and of wonderful adventures.
Frances

Annunci