Mancarsi – Diego De Silva (Giulio Einaudi Editore, 2012)

di w o r (l) d s

mancarsi definitiva

Quotes

A sconvolgerla e insieme a legarla nel profondo era stato sentire quanto lui si fidasse della forza delle sue braccia, quasi avesse dimenticato di tenersi ad un corpo di donna  e lo trattasse senza più riguardo  e delicatezza, come quello di un amico, un fratello o anche un estraneo, un uomo robusto che in quel momento fosse fisicamente capace di pareggiare la sua forza e restituirgliela in forma di rassicurazione e di coraggio. E fu allora, innamorandosi, che Irene scoprì di avere braccia forti, più forti di quanto avesse mai pensato.

Egualmente tristi, egualmente soli; stessa città e stessi posti. Sono fatti l’uno per l’altra, ma non si incontreranno mai. Troppo lontani.
Un libro breve (98 pagine), ma intenso: introspettivo, drammaticamente reale e profondo. Trama e metrica intelligenti; descrizioni senza fronzoli o inibizioni e due personalità che riempiono le pagine (e il cuore del lettore), fondendosi con le emozioni che inevitabilmente scaturiscono dalla lettura. Un libro non facile da digerire, soprattutto per cuori sensibili, ma bello.

Colonna sonora: Stay – Hurts; Fix You – Coldplay e You Found me – The Fray.

*

Both sad, both alone. Same city and same places. They are made for each other, but they will never meet. Too far away.
A short (98 pages), but intense book: introspective, dramatically real and deep. A smart plot and a dynamic metric. Descriptions without frills or inhibitions and two personalities that fill the pages, merging with the emotions that inevitably arise from reading. A book that is “not easy to be digested”, especially for sensitive hearts, but beautiful.

Soundtrack: Stay – Hurts; Fix You – Coldplay and You Found Me – The Fray.

 

Annunci